Questo sito web utilizza i cookie.

L'Acqua Pubblica Sabina utilizza in questo sito web cookie tecnici per rendere i propri servizi semplici ed efficenti per l'utenza. Leggi la Cookie Policy.

Se prosegui nella navigazione acconsenti all'uso dei cookie.

banner piccolo

Turina: “società solida economicamente, efficiente nella gestione e forte nelle prospettive di crescita”

Il Presidente di Acqua Pubblica Sabina, Maurizio Turina, in relazione a recenti dichiarazioni pubbliche circa la trasparenza e le condizioni economico-finanziarie della società, dichiara quanto segue:

“E’ bene precisare che Aps, nonostante sia ancora in una fase di avvio, sta registrando ottime performance nella gestione operativa, dati positivi in termini di bilancio e importanti prospettive di crescita nell’ottica degli investimenti sul territorio e del miglioramento dei servizi forniti all’utenza.
Le criticità evidenziate da recenti interventi a mezzo stampa coinvolgono anche le tematiche del Comitato di controllo analogo, il cui assetto dovrà essere più rispondente alle norme statutarie, relativamente agli aspetti di delegabilità di membri effettivamente eletti dai Soci. Proprio questo tema è stato già ampiamente dibattuto dall’Assemblea dei Soci nel corso dell’ultima riunione in occasione dell’approvazione del bilancio.
Per quanto riguarda, invece, il tema della trasparenza, in considerazione della peculiarità del servizio svolto, che comporta il perseguimento di finalità di interesse pubblico o comunque di carattere generale, sottolineo con forza che la Società è tenuta al rispetto di determinate norme regolamentari e di specifiche disposizioni, anche in tema di efficienza, trasparenza ed imparzialità dell'azione amministrativa nonché all’osservanza, della disciplina in materia di Trasparenza e Anticorruzione. Per tali fini, l’Ente si è dotata di un Codice Etico, di un Modello di organizzazione, gestione e controllo (di seguito “MOG 231”) secondo le prescrizioni del D.Lgs. 231/2001, di una policy in materia di trattamento dei dati personali in conformità alle prescrizioni del Regolamento UE 2016/679 e del D.Lgs. 196/2003 e s.m.i., e si sta adoperando per l’approvazione di un Piano di prevenzione della corruzione e della trasparenza ai sensi della L. 190/2012. La Società, inoltre, nella consapevolezza del fatto che la trasparenza rappresenta uno strumento indispensabile per la prevenzione della corruzione, ha pubblicato in un’apposita sezione del proprio sito internet (denominata appunto “Trasparenza”) le informazioni che la normativa vigente individua tra gli obblighi di comunicazione in capo alle società controllate da amministrazioni pubbliche. Alla luce dei più recenti interventi in materia di tutela dei dati personali, Acqua Pubblica Sabina ha nominato un Responsabile della protezione dei dati personali, in ottemperanza all’art. 37 e seg. del Regolamento UE 2016/679, oltre a un DPO e ad un Organismo di Vigilanza in composizione collegiale, organi deputati al controllo di legittimità degli atti amministrativi della Società Gestore del Servizio Idrico Integrato.

Relativamente agli aspetti finanziari, nel ricordare che il Bilancio di Aps è stato certificato da una delle più importanti società di certificazione al mondo, risulta evidente che gli importi di credito e debito inseriti nello stato patrimoniale sono relativi alle differenze temporali che caratterizzano i processi gestionali della società in quanto gli importi inseriti nel conto economico vengono effettivamente pagati e riscossi nell’anno successivo. Tanto che i nostri utenti avranno notato che le bollette emesse nell’ultimo periodo dell’anno in corso sono relative a consumi del 2018. Inoltre, è evidente a tutti, leggendo il bilancio della società, che la situazione economico-finanziaria di APS è solida e presenta positive e significative prospettive di crescita e di investimento sul territorio. Vale la pena ricordare
che il bilancio 2018 si è chiuso con un utile di circa 760 mila euro, che sono già stati investiti quasi 2 milioni di euro per il miglioramento delle infrastrutture idriche e che si sta lavorando alacremente per rendere operativi i programmi di investimento approvati da ATO3, pari a ben 60 milioni di euro entro il 2023.

Infine, è sotto gli occhi di tutti che Aps sta già assicurando significativi miglioramenti della gestione operativa, in particolare nelle zone della Sabina romana e del Reatino, soprattutto, ma non solo, nell’ambito della depurazione che si presentava in condizioni particolarmente difficili, per non dire pessime”.

 

Leggi il comunicato stampa pdf