Questo sito web utilizza i cookie.

L'Acqua Pubblica Sabina utilizza in questo sito web cookie tecnici per rendere i propri servizi semplici ed efficenti per l'utenza. Leggi la Cookie Policy.

Se prosegui nella navigazione acconsenti all'uso dei cookie.

banner piccolo

Chiarimenti su Castelnuovo di Farfa e su procedure fatturazione

Per le utenze del Comune di Castelnuovo di Farfa, così come per quelle di ogni altro Comune del territorio, Acqua Pubblica Sabina informa che la fatturazione è stata effettuata regolarmente secondo le normali procedure stabilite dall’Autorità Nazionale ARERA.
Si ribadisce ancora una volta che APS, in quanto gestore del Servizio Idrico Integrato, è tenuta ad applicare le tariffe approvate dalla Conferenza dei Sindaci di ATO3 in presenza dell’autorizzazione richiesta ad ARERA – Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente, cui spetta la disciplina del sistema tariffario su tutto il territorio nazionale. Le tariffe che vengono applicate, oltre al consumo, includono anche la quota relativa agli investimenti necessari a garantire all’intero territorio l’erogazione di un servizio di qualità, al passo con i tempi e a garanzia dell’ambiente e degli utenti serviti. E’ bene evidenziare che per le utenze domestiche residenti con consumi di circa 200 mc/anno e per le utenze domestiche non residenti con consumi di 100 mc/anno, le tariffe di Acqua Pubblica Sabina risultano di gran lunga inferiori rispetto a quelle degli altri gestori d’ambito della Regione Lazio.
In prospettiva, per gli anni a venire, certamente una grande opportunità per il contenimento dell’aumento delle tariffe per gli utenti di ATO3 è rappresentata dai fondi derivanti dalla convenzione per l’interferenza d’ambito con ATO2. Il ristoro economico dovuto ad ATO3 è destinato esclusivamente ad investimenti per opere e lavori su impianti di depurazione, fognatura e collettamento, nonché alla manutenzione straordinaria degli stessi. Ciò permetterà di evitare che tali investimenti, che in ogni caso dovrebbero essere realizzati dal gestore del Servizio al fine di garantire la funzionalità del sistema idrico, vengano caricati sulle tariffe a carico degli utenti.
E’ bene sottolineare, inoltre, che Acqua Pubblica Sabina, consapevole del momento di difficoltà di famiglie e imprese dovuto all’emergenza epidemiologica da Covid19, nei mesi scorsi ha tempestivamente messo in campo tutte le misure di cui poteva disporre autonomamente, introducendo una serie di agevolazioni. Il dettaglio delle stesse è disponibile in un’apposita sezione creata sul sito aziendale – www.acquapubblicasabina.it .
In ogni caso, si ricorda che per ogni chiarimento, informazione o per richiedere eventuali differenti rateizzazioni, gli utenti possono rivolgersi allo sportello APS di Rieti – Piazza Vittorio Emanuele II, 15 – o contattare il numero verde 800211330, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20 e il sabato dalle 8 alle 13.

Leggi comunicato stampapdf