Questo sito web utilizza i cookie.

L'Acqua Pubblica Sabina utilizza in questo sito web cookie tecnici per rendere i propri servizi semplici ed efficenti per l'utenza. Leggi la Cookie Policy.

Se prosegui nella navigazione acconsenti all'uso dei cookie.

banner piccolo

APS, a Contigliano una sorgente è stata chiusa da ignoti. Turina: “fatto grave e deprecabile”

Di seguito una dichiarazione del Presidente di Acqua Pubblica Sabina, Maurizio Turina, in relazione alle segnalazioni degli ultimi giorni sul territorio di Contigliano (RI).
“Negli ultimi giorni, nel territorio del Comune di Contigliano, si è verificato l’ennesimo spiacevole episodio di manomissione di impianti del servizio idrico da parte di ignoti. Nel caso specifico, a fronte di segnalazioni di assenza di acqua da parte di alcuni utenti, tecnici specializzati di APS sono prontamente intervenuti e hanno scoperto che una delle due sorgenti che alimentano il territorio, era stata chiusa e manomessa da ignoti. Ciò, chiaramente, ha determinato il fatto che per qualche giorno il territorio di Contigliano fosse servito da una sola delle sorgenti. L’episodio, grave e deprecabile, purtroppo non è il primo che registriamo sul territorio servito dalla nostra Società. Ovviamente, la nostra Società è stata costretta ad apporre i sigilli alla sorgente manomessa ma, grazie al lavoro dei tecnici, in queste ore stiamo provvedendo a riequilibrare il flusso idrico a servizio degli utenti della zona. Spiace constatare, infine, che, a fronte di media locali che, in maniera professionale e responsabile, approfondiscono le questioni e ne raccontano fedelmente i termini, altri invece si lasciano andare a strumentalizzazioni e attacchi pretestuosi, senza verificare i fatti”.

Leggi il comunicato stampapdf