Visite: 966

Usi impropri

Per “uso improprio della risorsa idrica “ si intende:

 

  1. Abuso Totale: uso del servizio di acqua potabile e/o fognatura e depurazione senza contratto, o comunque di prelievo non autorizzato, o i casi di rottura dolosa, manomissione o inversione del contatore, manomissione dei sigilli di chiusura;
  2. Abuso Parziale: uso del servizio di fognatura e depurazione con contratto per il solo uso dell’acqua , senza nulla osta all’allaccio in fognatura ;
  3. Abuso Parziale: uso del servizio di acqua potabile con contratto per il solo servizio di fognatura e depurazione;
  4. Posizione Contrattuale Irregolare:
    1. Tipologia tariffaria inesatta rispetto a quella registrata nel contratto qualora ci sia un indebito vantaggio per l’utente ( es. da utente prima casa a utente seconda casa….)
    2. Mancata voltura , nel caso in cui il nuovo intestatario non effettua la comunicazione al gestore entro 90 gg dalla presa in possesso dell’immobile o 12 mesi in caso di decesso dell’intestatario da parte degli eredi
    3. Nessun contratto effettuato: ABUSIVO TOTALE.

 

APS, EGATO3 ed e i Comuni aderenti, hanno concordato per i primi sei mesi dalla decorrenza della campagna tesa alla regolarizzazione degli Usi Impropri, una sanatoria delle irregolarità contrattuali del servizio idrico integrato.

 

 L’iniziativa ha come finalità di consentire agli Utenti di regolarizzare con il Gestore Acqua Pubblica Sabina la propria posizione contrattuale, nei casi in cui gli Utenti si trovino nelle situazioni di irregolarità elencate nell’Art. 66 del Regolamento del Servizio Idrico integrato ( RSII), assicurando altresì all’utente finale che decide di costituirsi su base volontaria, il vantaggio dell’abbattimento del 100% degli importi relativi a penali e costi di ricerca, qualora estinguano gli importi corrispondenti ai consumi maturati.

 

 Qualora l’utente, quindi, decida di aderire alla campagna di sanatoria entro i termini prestabiliti, si invita a compilare il MODELLO E di adesione scaricabile in formato word.

 

L’Utente dovrà presentare il MODELLO E presso gli Sportelli Territoriali o Secondari, concordando con l’operatore la propria regolarizzazione dell’utenza.

 

 Allo scadere della sanatoria, verificate le casistiche di irregolarità riscontrate in base all’art. 68 del RSII, il Gestore darà seguito agli interventi tecnici (distacco dell’utenza) disciplinati dall’Art. 69 del Regolamento del Servizio Idrico Integrato, applicando nel contempo le sanzioni disciplinate dall’art. 67 del Regolamento del Servizio Idrico Integrato, le stesse differenziate per ogni casistica di irregolarità riscontrata, oltre agli eventuali ulteriori maggiori costi per l’intervento di sopralluogo e chiusura e i costi amministrativi.

 

Come richiedere la regolarizzazione dell’utenza?

 Basterà presentare la richiesta Modello E agli Sportelli del Servizio Utenti APS, accompagnata dalla copia del documento di identità del richiedente e/o da eventuale delega, oppure inviare la richiesta via e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure via PEC all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Allegati:

volantino borgorose

volantino magliano

VOLANTINO sanatoria RDA Fara in Sabina

Stampa